• Lun-Ven 9-18

Cittadinanza Italiana

Con il nuovo decreto legge 4 ottobre 2018 n.113 convertito in legge, con modifiche dall'articolo 1, comma 1° dicembre 2018, n.132 modifica in materia di cittadinanza italiana sono state introdotte nuove disposizioni in materia di cittadinanza italiana.

E' stato introdotto la conoscenza della lingua italiana certificata.
Sarà dunque necessario il superamento del TEST DI ITALIANO PER STRANIERI pari al livello B1.


Con noi hai l’opportunità d’iscriverti direttamente al test di italiano per stranieri B1 senza necessariamente aver frequentato il corso di italiano per stranieri.

I cittadini stranieri possono ottenere la cittadinanza italiana se in possesso dei seguenti requisiti, in linea generale:

  1. Coniugati civilmente con cittadini italiani e legalmente residenti in Italia per almeno 2 anni successivi al matrimonio2.
  2. Residenti in Italia per un periodo che varia dai 10 anni dei cittadini non UE ai 4 anni dei cittadini UE
Image

1. Coniugati civilmente con cittadini italiani e legalmente residenti in Italia per almeno 2 anni successivi al matrimonio

Alla domanda allegare i seguenti documenti:
  • Marca da bollo da Euro 16,00
  • Ricevuta pagamento del contributo di euro 250,00 previsto dal Decreto Legge 4 ottobre 2018, n.113.
  • Anagrafico di residenza
  • Condizioni di validità del Matrimonio
  • Stato di famiglia
  • Permesso di soggiorno in corso di validità
  • In caso di avere dei figli minorenni allegare Estratto di nascita
  • Estratto dell’atto di nascita tradotto e legalizzato secondo le indicazioni contenute nel modello di domanda
  • Certificato penale del Paese di origine, debitamente tradotto e legalizzato, secondo le indicazioni contenute nel modello di domanda.

Nota importante: Otteniamo i vostri certificati presso Consultoria Giuridica a Cuba

2. Residenti in Italia per un periodo che varia dai 10 anni dei cittadini non UE ai 4 anni dei cittadini UE

  • In caso di figli nati o adottati dai coniugi la residenza legale necessaria è di 1 anno
  • Sei cittadino extracomunitario e risiedi legalmente in Italia da almeno 10 anni
  • Sei cittadino comunitario (4 anni per cittadini dell'UE) e risiedi legalmente in Italia da almeno 4 anni
  • Sei apolide o rifugiato politico e risiedi legalmente in Italia da almeno 5 anni
  • Sei figlio o nipote in linea retta di secondo grado di cittadini italiani per nascita, e risiedi legalmente in Italia da 3 anni
  • Sei nato in Italia e risiedi legalmente in Italia da 3 anni
  • Sei maggiorenne, adottato da cittadino italiano, e risiedi legalmente in Italia da 5 anni, successivi all’adozione
  • Hai prestato servizio, anche all’estero, per almeno 5 anni alle dipendenze dello Stato Italiano (nel caso di servizio all’estero, non occorre stabilire la residenza in Italia e puoi presentare domanda alla competente autorità consolare).

N.B. Per tutti i casi, è previsto il possesso di un reddito personale (o familiare valutabile discrezionalmente dal Ministero dell'Interno) negli ultimi 3 anni antecedenti a quello di presentazione della domanda, i cui limiti minimi per ciascun anno sono di:
  • Euro 8.263,31 per richiedenti senza persone a carico;
  • Euro 11.362,05 per i richiedenti con coniuge a carico, aumentabili di euro 516,00 per ogni ulteriore persona a carico.

Alla domanda allegare i seguenti documenti:
  • Marca da bollo da Euro 16,00
  • Estratto dell'atto di nascita completo di tutte le generalità con l'indicazione della paternità e maternità del richiedente, e relativa traduzione in lingua italiana
  • Certificati penali del Paese di origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza, e relative traduzioni in lingua italiana
  • Fotocopia del permesso/carta di soggiorno (per cittadini extracomunitari), ovvero dell'attestazione di soggiorno (rilasciata dal comune di residenza per cittadini comunitari)
  • Modelli fiscali degli ultimi 3 anni (CUD, UNICO, 730) per chi è a carico di un componente del nucleo familiare
  • Ricevuta pagamento del contributo di euro 250,00 previsto dal Decreto Legge 4 ottobre 2018, n.113